• Marco Comendulli

Tamron sfida Sigma sul 24-70mm


Ci siamo, questo 2017 sarà l'anno dove si sfideranno Tamron e Sigma per decretare il miglior obiettivo 24-70mm. Consideriamo prima di tutto che questa lunghezza focale è fra quelle professionali una fra le più importanti, conosciute, storiche e utilizzate. Marchi storici della fotografia hanno realizzato un solco importante con i loro prodotti nei tempi passati creando la leggenda di un obiettivo tutto fare, ideale per il ritratto, per la street, per il paesaggio e per il beauty.

Dopo il famoso Canon e il restyling del prestigioso Nikon (migliorato nello stabilizzatore e luminosità rispetto a quello precedente) ora è la volta di Sigma e Tamron.

Sigma con il suo modello "Art" per la verità ci ha fatto attendere molto. Depositato il brevetto a marzo 2016, abbiamo dovuto attendere febbraio 2017 per l'annuncio ufficiale e solo da poche settimane, in questo afoso giugno, abbiamo iniziato a trovarlo disponibile in pre-order presso alcune catene di distribuzione.

Tamron ha invece spiazzato tutti proponendo un prodotto che è arrivato un po' in sordina e meno atteso del Sigma. Restyling del famoso 24-70mm f/2,7 VC USD (forse il migliore in commercio fino ad ora ndr.) la versione G2 si presenta migliorata in ogni caratteristica e assolutamente un degno rivale del nuovo Sigma "Art". Con un prezzo di 100 euro circa inferiore al Sigma Art, il Tamron G2 è stato reso disponibile in pre-vendita al 30 di giugno.

Ad oggi, quando scrivo, non ho ancora avuto modo di provarli entrambi con test curati e approfonditi, ne ho trovato davvero dei test significativi che dimostrino la prevalenza netta di un prodotto sull'altro.

Dovremo quindi attendere qualche mese perché esperti professionisti e appassionati ci possano dare un giudizio personale basato su prove reali, ma sicuramente saranno due obiettivi da tenere in considerazione per il corredo di ogni fotografo.


0 visualizzazioni