• Marco Comendulli

Chi è Bill Brandt?


Bill Brandt è uno dei fotografi inglesi più influenti del XX secolo. Nacque ad Amburgo nel 1904 da padre inglese e madre tedesca. La sua passione per la fotografia nacque intorno agli anni '20, durante un periodo trascorso in Svizzera mentre si curava della tubercolosi. Successivamente si spostò a Vienna per continuare le sue cure e lì ebbe l'opportunità di collaborare in uno studio fotografico entrando in contatto con due personaggi famosi: Ezra Pound e Man Ray, diventando assistente di quest'ultimo per alcuni mesi. Fu così che venne influenzato dal surrealismo e l'applicò alla fotografia, un corrente artistica della quale apprezzò la libertà creativa.

Gli anni successivi divennero importanti per Brandt visto che conobbe anche Eva Boros, che sposò nel 1932. Quattro anni dopo si trasferì in Inghilterra, luogo dove realizzò le sue fotografie migliori. Quest'ultime furono pubblicate nel libro "The English at Home" (1936) dove vennero rappresentati soggetti di vario tipo ritrattati nella loro vita quotidiana, in questo modo mise in mostra le disparità delle classi sociali che erano state acuite dalla "Depressione".

Nel 1938 publicò il suo secondo libro "A night in London", dove documenta una tipica notte londinese. Queste fotografie dimostrano la bravura del fotografo visto che in quegli anni la fotografia notturna era un genere assolutamente nuovo.

Sempre verso la fine degli anni ‘30, rivolge la sua attenzione alle aree industriali del Inghilterra del nord, in un periodo in cui la Depressione aveva portato la disoccupazione all’ 80%. Raccoglierá i frutti di questo lavoro nel libro "North".

Bill Brandt e’ molto famoso anche per i suoi nudi e ritratti. Brandt inizia a sperimentare con il nudo a metá degli anni ‘40 e si migliora dopo aver acquistato una antica Kodak di legno senza otturatore, che aveva acquistato nel 1945 in un negozio dell'usato utilizzata precedentemente dalla polizia. L'influenza del grandangolo che accompagnava la fotocamera risultò evidente nei suoi nudi. Attraverso la distorsione Brandt ritrae donne inquietanti, dai volti assenti e dai corpi allungati ed esasperati. Donne mute, misteriose, distanti, rinchiuse in stanze opprimenti che raccontano incubi e paure.

Bill Brandt è stato uno dei primi fotografi ad avere creato uno stile unico. Ha creato un linguaggio che si fonda sulla base dell’alleanza tra forma e contenuto, frutto di sperimentazione, esplorazione dell’immaginario ed indagine approfondita.

Per maggiori informazioni:


56 visualizzazioni