• Marco Comendulli

Reflex o mirrorless?


Livello: fotografi amatoriali

Le mirrorless sono la soluzione più moderna e recente in ambito fotografico. Rappresentano l'alternativa costruttiva alla fotocamera reflex. Nate ormai attorno alla metà del secolo scorso, le DSLR prendono il loro nome dalla presenza di uno specchio basculante al suo interno che riflette nel mirino quello che l'obiettivo inquadra (reflex). Al contrario le mirrorless devono il loro nome dalla mancanza di questo specchietto.

In termini fisici la fotocamera reflex è più voluminosa e pesante rispetto ad una reflex che, invece, assomiglia esteticamente più ad una compatta. Entrambi i modelli costruttivi (reflex e mirrorless) permettono di scegliere quale obiettivo montare fra una gamma di modelli costruiti specificatamente per lo loro tipologia.

Solamente tre anni fa lo scettro di macchina professionale spettava ancora alla reflex perchè era l'unica full frame, cioè disponibile con un sensore più grande. Le mirrorless erano invece confrontabili con le reflex APS-C con sensore ridotto. Con i primi modelli Sony, poi Canon e oggi anche Nikon questo divario è stato colmato. Le fotocamere mirrroless sono disponibili con entrambi i sensori offrendosi, a pieno titolo, come alternativa alle reflex.

Perchè acquistare oggi ancora un reflex se le mirrroless sono più moderne e offrono lo stesso sensore?

Vi è un elemento che è completamente differente nei due modelli costruttivi che apparentemente può sembrare di poco conto, in realtà rivela profonde e significative differenze: il mirino.

Nelle fotocamere reflex esso è un vetro che mostra l'inquadratura della realtà esterna con l'aggiunta di informazioni (a margine) sui parametri impostati nella fotocamera.

Nelle fotocamere mirrorless il minino è un mini-display ottico che mostra già il risultato dell'immagine sulla base dei parametri impostati.

Questo porta a domandarsi che concetto si ha della fotografia e del fotografo perchè la reflex pone l'osservazione della realtà come base di partenza per confrontare successivamente la pertinenza della fotografia scattata. La mirrorless, invece, mostra l'immagine che verrà scattata in base ai parametri impostati, riducendo il confronto alla realtà come passaggio non vincolante successivo.

Questo aspetto offre anche un altra considerazione. Avere un mirino digitale implica che ciò che viene proiettato sia anche visto dal sensore. Conseguenza: l'otturatore rimane sempre aperto e solo quando si scatta la fotografia la tendina si chiude per una frazione di secondo. Aspetto da prendere seriamente in considerazione se si valuta di realizzare una fotografia con lunga esposizione della durata di vari minuti. In questa situazione il consumo della batteria è maggiore in quanto viene alimentato sensore e mirino.

Un altro elemento da valutare riguarda la gamma di obiettivi oggi disponibili per mirrorless che è più ridotta e meno specifica rispetto a quella per reflex. Vi sono molti obiettivi ibridi che fungono da grandangolare - standard - medio tele. Vi sono dei superzoom e anche dei buonissimi obiettivi fissi, ma non vi sono ancora obiettivi specifici come supertele, macro, fisheye, decentrati ecc.

Esistono in commercio ottimi anelli di conversione che permettono di montare obiettivi creati per una reflex anche sulla mirrorless, ma il loro peso rende una mirrorless poco differente da una reflex.

Concludendo, se si accetta e ci si abitua a questo diverso modo di visualizzare l'immagine del mirino, oppure si tende ad utilizzare più spesso il display della fotocamera per inquadrare il soggetto, le mirrorless rappresentano la fotocamera vincente per la maggior parte dei generi fotografici. Poco ingombrante, leggera, versatile, con poche ottiche "tutto fare" è ideale nei viaggi come negli eventi o nei ritratti. Per chi invece ama la fotografia naturalistica, di architettura, la notturna, o quella di paesaggi dalle grandi aperture con magari tempi di esposizione lunga è meglio scelga una reflex fullframe dove le ottiche sono ancora il meglio.

___________________

PER LEGGERE ALTRI POST SPECIFICI DI APPROFONDIMENTO - QUI


0 visualizzazioni