Valsavarenghe map

Parco del Gran Paradiso - Valsavarenche

dal 8 al 10 marzo 2019

 

Una terra, quella della Valsavarenche, dove l'uomo sembra essere rimasto una presenza discreta. Sarà per i suoi scenari mozzafiato che offre, sarà per i suoi silenzi ma sta di fatto che l'uomo è rimasto nel tempo a guardarla. Negli anni la Valle è infatti rimasta pressoché inalterata: gli interventi strutturali, grazie anche alla presenza del Parco Nazionale del Gran Paradiso, sono stati molto limitati. 

E' la più stretta e selvaggia delle valli valdostane, la sua notorietà deriva dall’essere stata nel tempo teatro di ascensioni e grandi traversate attorno al gruppo del Massiccio del Gran Paradiso. Numerose le escursioni che si possono effettuare ai rifugi limitrofi. Nel ricordo del Re Vittorio Emanuele, è stata ristrutturata dal Parco la Casa reale di caccia che vale la pena visitare, anche per percorrere la comoda e suggestiva mulattiera reale, l'antica strada che il Re percorreva in carrozza che sale nel bosco di abeti rossi e larici. Il pianoro dove sorge la casa e il bellissimo lago Djouan, più sopra, costituiscono degli splendidi belvedere naturali sui ghiacciai e le vette del gruppo del Gran Paradiso.

In inverno la Valle diventa la meta ideale per gli amanti dello sci di fondo e delle passeggiate con racchette da neve. Inoltre, per gli amanti della fotografia, la Valsavarenche permette di osservare e fotografare da vicino la moltitudine di animali che abitano il Parco Nazionale del Gran Paradiso tra cui stambecchi, volpi e camosci ma anche marmotte e il spettacolare gipeto.